Scoprite di più
I nostri peperoncini

L’assortimento ChiliFresh

Peperoncini freschi e variopinti, perfetti per insaporire qualsiasi piatto!

Jalapeño

i classici rotondi

I Jalapeño sono peperoncini di medie dimensioni dalla forma arrotondata, che prendono il nome dalla città messicana di Xalapa, oggi chiamata Xalapa de Enríquez. Il Jalapeño è un grande classico tra i peperoncini. Ha una piccantezza moderata e un gusto tendente ai peperoni. I frutti sono generalmente lunghi 7-8 cm e larghi fino a 2 cm. Si distinguono per la loro punta spiccatamente arrotondata e sono molto polposi. L’interno è ricco di semi, che riempiono quasi completamente la cavità del frutto. I Jalapeño ancora acerbi sono verdi, mentre quelli maturi sono di colore rosso. Si usano in numerose ricette messicane, come la salsa, i tacos e i wraps, nonché per il chili con carne. Con il loro gusto piccante e la loro consistenza croccante vengono utilizzati anche per guarnire i nachos.

Scoprite di più

Peperoncini gialli

i tuttofare del gusto dalla forma ricurva

Noti anche come peperoncini spagnoli, i peperoncini gialli sono originari del Sudamerica. Il termine «peperoncino» indica frutti che possono essere di colore verde, giallo, arancione, rosso, nero, marrone e viola. Il loro gusto cambia a seconda del colore. I peperoncini gialli hanno un gusto delicato e al contempo succulento. I frutti hanno una forma generalmente allungata e sottile e possono raggiungere i 10 cm di lunghezza e circa 1 cm di larghezza. I peperoncini gialli si sposano bene con pressoché ogni pietanza. In cucina vengono utilizzati con la funzione di spezia e verdura.

Scoprite di più

Madame Jeanette

la signora tutta grinze e sapore

I peperoncini Madame Jeanette provengono originariamente dal Sudamerica, in particolare dal Suriname. Sono chiamati anche «Suriname Yellow». Hanno un gusto saporito e fruttato che ricorda vagamente quello del mango e dell’ananas. I frutti sono di colore giallo brillante e hanno una superficie leggermente rugosa o anche grinzosa. Vengono utilizzati per salse, curry e stufati. I frutti si prestano bene a essere essiccati.

Scoprite di più

Habanero

la lanterna di Havana

Sebbene Habanero significhi «originario dell’Avana», questi peperoncini non provengono da Cuba ma dal Messico e sono tra i più piccanti al mondo. Hanno un gusto molto fresco e fruttato, ma fate attenzione perché hanno una piccantezza estrema. I frutti possono raggiungere una lunghezza di 3-5 cm e una larghezza di 2-3 cm. Hanno una caratteristica forma a lanterna che ricorda quella di mini peperoni. In molti Paesi sudamericani gli Habanero sono parte integrante della cucina locale. Sono utilizzati come base per salse e creme piccanti.

Scoprite di più

Peperoncini rossi

le spezie rosse piccanti

I peperoncini rossi hanno una forma allungata e sottile e una colorazione rosso chiara. Sono chiamati anche Piri Piri e sono originari del Portogallo. Il nome Piri Piri deriva dalla lingua Swahili e significa peperoncino. Quelli che in italiano prendono il nome di peperoncini, sono chiamati Piri Piri in Portogallo: si tratta di peperoncini che vengono utilizzati freschi, essiccati o macinati e serviti in tutti i tipi di salse o oli. I peperoncini rossi hanno un sapore molto intenso con leggere note fruttate. Crescono generalmente rivolti verso l’alto e cambiano la colorazione da verde a rosso quando maturano. Possono raggiungere una lunghezza di 2-3 cm. I frutti delle piante più grandi e anziane possono arrivare anche a 8 cm di lunghezza. I peperoncini rossi si sposano bene con numerose pietanze, in particolare con specialità italiane, creole o sudamericane. Sono inoltre molto utilizzati nella cucina asiatica in wok e curry.

Scoprite di più

Peperoncini verdi

i saporitissimi portenti verdi

I peperoncini verdi hanno una forma allungata e sottile e una colorazione verde chiara. Sono chiamati anche Piri Piri e sono originari del Portogallo. Il nome Piri Piri deriva dalla lingua Swahili e significa peperoncino. Quelli che in italiano prendono il nome di peperoncini, sono chiamati Piri Piri in Portogallo: si tratta di peperoncini che vengono utilizzati freschi, essiccati o macinati e serviti in tutti i tipi di salse o oli. I peperoncini verdi hanno un sapore molto intenso con leggere note fruttate. Crescono generalmente rivolti verso l’alto e cambiano la colorazione da verde a rosso quando maturano. Possono raggiungere una lunghezza di 2-3 cm. I frutti delle piante più grandi e anziane possono arrivare anche a 8 cm di lunghezza. I peperoncini verdi si sposano bene con numerose pietanze, in particolare con le specialità italiane, creole o sudamericane. Sono inoltre molto utilizzati nella cucina asiatica in wok e curry.

Scoprite di più

Poblano verdi

i deliziosi peperoncini a punta

I Poblano verdi provengono dal Messico, dove sono conosciuti anche con il nome di Ancho o Mulato. Hanno un sapore leggermente affumicato e acerbo, con note di liquirizia e cioccolato. I Poblano verdi hanno una piccantezza moderata, paragonabile a quella del peperone piccante ungherese. I frutti hanno una forma simile a un peperone corno, ma sono più piccoli e possono crescere fino a 15 cm di lunghezza e raggiungere i 6-7 cm di larghezza. I Poblano verdi vengono impiegati nella cucina messicana in modo molto versatile; la versione essiccata viene utilizzata anche per insaporire gli stufati.

Scoprite di più

Jalapeño rossi

i Jalapeño maturi

I Jalapeño sono peperoncini di medie dimensioni dalla forma arrotondata che prendono il nome dalla città messicana di Xalapa, oggi chiamata Xalapa de Enríquez. Il Jalapeño è un grande classico tra i peperoncini. I Jalapeño rossi hanno un gusto mediamente piccante e intenso, a cui si affianca una dolcezza piacevolmente aromatica. I frutti sono generalmente lunghi 7-8 cm e larghi fino a 2 cm. Si distinguono per la loro punta spiccatamente arrotondata e sono molto polposi. L’interno è ricco di semi, che riempiono quasi completamente la cavità del frutto. I Jalapeño ancora acerbi sono verdi, mentre quelli maturi sono di colore rosso. Immancabili in numerose ricette messicane, i Jalapeño rossi sono un ingrediente versatile e si abbinano particolarmente bene con i pomodori e il formaggio fuso.

Scoprite di più

Aji Limo

goccia di limone

Come quasi tutti i peperoncini, anche l’Aji Limo è originario del Sudamerica. Deve il suo nome sia al suo spiccato aroma agrumato, sia al fatto che i suoi frutti pendono dalla pianta in maniera del tutto simile a limoni. I peperoncini Aji Limo hanno un sapore aspro e fruttato con uno spiccato aroma di agrumi. I frutti dell’Aji Limo hanno una forma appuntita e a goccia. Caratterizzati da un bel colore brillante, possono crescere fino a 4-5 cm di lunghezza e fino a 3,5 cm di larghezza. Variano più volte il loro colore fino alla completa maturazione: dal bianco-verde al viola, passando per il giallo, l’arancione e il rosso. L’Aji Limo viene utilizzato in salse, creme e marinature.

Scoprite di più
I nostri peperoncini

Buono a sapersi

Oltre a conquistare per il loro sapore, sono anche ricchi di vitamine e minerali e, se consumati regolarmente, favoriscono la perdita di peso e hanno proprietà analgesiche.

I peperoncini sono una bomba vitaminica

A causa della piccantezza dei peperoncini, molti consumatori non si accorgono delle vitamine e delle sostanze nutritive contenute in questi prodotti. Eppure i peperoncini sono una fonte fantastica di vitamina C e vitamina A. I peperoncini freschi contengono fino a tre volte più vitamina C rispetto agli agrumi. Sono ricchi di flavonoidi e forniscono al nostro organismo ferro, zinco e calcio.

Troppo piccante? Non solo lo yogurt calma la sensazione di bruciore in bocca

È risaputo che lo yogurt, il latte e il quark riescono a neutralizzare la piccantezza. Ma ora un progetto di ricerca dell’Università di Scienze Applicate di Fulda mostra nuovi risultati. Il modo più efficace per ridurre la sensazione di piccantezza è mangiare una fetta di pane non tostato con del mascarpone spalmato sopra. Inoltre, vengono menzionati anche i grassi, l’amido e lo zucchero. Anche il latte condensato zuccherato o una limonata dolce aiutano ad alleviare il bruciore. Come sempre, vale la regola di non bere acqua, che non fa altro che distribuire in bocca le sostanze responsabili della sensazione di piccantezza.

Togliete le membrane interne e i semi

La più alta concentrazione di capsaicina (la sostanza responsabile della piccantezza) risiede nelle membrane interne e nella placenta, a cui sono attaccati i semi. Questi ultimi non sono piccanti e non hanno nemmeno molto sapore. Basta rimuovere le membrane interne e i semi per rendere il peperoncino meno piccante. In questo modo, le sostanze aromatiche della polpa risalteranno di più.

Ottimi per la linea e non solo

Mangiare piccante fa dimagrire! La piccantezza inibisce il senso di fame e favorisce il consumo di energia. Il leggero aumento della temperatura corporea causato dall’ingestione di peperoncino fa bruciare calorie. Alla capsaicina vengono inoltre attribuiti numerosi benefici per la salute, grazie ai suoi effetti antiossidanti e antinfiammatori.

Conservazione corretta, gusto assicurato

Prima di arrivare sulle tavole dei consumatori, i peperoncini sono trasportati e stoccati in celle refrigerate. La temperatura ideale è compresa tra 10 e 13gradi Celsius. A casa, conservateli in frigorifero o in un luogo fresco al riparo dalla luce.

Le migliori ricette
a base di peperoncino

Scaricatele ricette in formato PDF e provate le nostre deliziose idee piccanti.